Abbiamo sete, beviamo. A volte ci chiediamo se l’acqua che stiamo bevendo è di buona qualità.

Bere è una funzione vitale, ma di quanta acqua necessita giornalmente il nostro organismo? L’acqua che beviamo è realmente di buona qualità? E l’acqua che compriamo al supermercato, senza mai leggere le etichette e senza preoccuparci di come e da quando viene conservata, ci dà la garanzia assoluta che stiamo agendo per il nostro benessere?

Di quanta acqua ha bisogno il nostro corpo?

Tutti sanno che l’acqua è una componente essenziale del nostro organismo, rappresenta circa il 60% del peso corporeo. Ogni giorno dobbiamo reintegrare i liquidi dispersi attraverso il sudore, l’urina e le feci. Un corpo sano adulto necessita in media tra i 2 e i 2,5 litri circa d’acqua al giorno, assimilabili anche attraverso i cibi. Naturalmente questo quantitativo varia a seconda delle stagioni e dei ritmi di vita di ognuno. Un modo semplice ed empirico per controllare il livello di idratazione del corpo è quello di osservare le urine: giallo chiaro è indice di idratazione, giallo scuro di disidratazione.

Qualità dell’acqua: l’acqua di rubinetto è sicura?

É quindi basilare mantenere costantemente il corpo idratato, ma l’acqua di rubinetto è sicura?

L’acqua degli acquedotti pubblici è sicura, in quanto costantemente monitorata dalle autorità preposte. Nei casi di inquinamento dovuto a sversamenti o a uno sforamento dei parametri stabiliti per i minerali o metalli contenuti nell’acqua, ad es. nitrati, nitriti, arsenico ecc, i sindaci hanno l’obbligo di dare l’allarme e vietare l’uso dell’acqua fino alla risoluzione del problema. Questo non significa che l’acqua sia priva di contaminanti, ma che questi rientrano nei parametri di legge. Tuttavia, è bene sapere che anche le tubature delle nostre abitazioni possono alterare la composizione dell’acqua che preleviamo dal rubinetto. Se sono obsolete, rotte o contengono metalli nocivi, quale ad esempio il piombo, l’acqua al passaggio può assorbire gli elementi con cui viene a contatto.

Inoltre, le municipalità garantiscono la salubrità dell’acqua, ma non la qualità. L’acqua è un diluente e si arricchisce dei minerali contenuti nei terreni che attraversa. Quindi, se questi sono poveri di minerali l’acqua è leggera, oligominerale, se sono ricchi di minerali l’acqua sarà più pesante e potrà contenere calcio, magnesio, sodio ecc. I minerali conferiscono un gusto alla nostra acqua che può essere di nostro gradimento oppure no.

L’acqua in bottiglia: sicurezza e qualità

Gli italiani sono i maggiori consumatori europei di acque minerali, con un consumo pro capite di 206 litri all’anno. Anche nelle regioni che vantano una qualità molto elevata dell’acqua di acquedotto, molti scelgono di caricarsi di bottiglie di plastica, bere acqua conservata e inquinare l’ambiente con i rifiuti di plastica.

L’acqua di acquedotto è maggiormente controllata rispetto alle acque minerali. Periodicamente, inoltre, si legge nelle cronache, che vengono ritirati dal mercato lotti di acque minerali contaminate. Eppure si continua a mantenere l’abitudine inculcata dalle martellanti pubblicità delle acque minerali.

Trattare l’acqua di rubinetto: quale sistema scegliere?

Come migliorare e rendere di nostro gusto l’acqua di rubinetto? Oggi il mercato offre una vasta gamma di prodotti che si adattano a tutte le esigenze. Prima di fare una scelta, tuttavia è bene porsi alcune domande:

Cosa mi spinge a trattare l’acqua di rubinetto? Mi dà sicurezza e tranquillità il fatto che qualsiasi problema imprevisto (anche nelle tubature di casa o di condominio) i filtri lo neutralizzino? L’acqua contiene molto calcio e voglio preservare gli elettrodomestici? Non mi piace il gusto dell’acqua di casa? Bevo acqua frizzante?

Ebbene, dopo aver chiarito cosa realmente vogliamo, possiamo indirizzarci verso la scelta più appropriata:

  • addolcitore a resine a scambio ionico – è un impianto per addolcire l’acqua, eliminando il problema del calcare: l’acqua passa attraverso una resina che scambia il calcio con ioni di sodio;
  • osmosi inversa – è un apparecchio che filtra l’acqua eliminando microbi, batteri e la quasi totalità dei sali e dei metalli contenuti nell’acqua, fino a un decimillesimo di micron, rendendola oligominerale;
  • microfiltrazione – è una filtrazione a carboni attivi in grado di trattenere molecole organiche più grandi responsabili dei cattivi odori o sapori dell’acqua di rubinetto, come ad es. il retrogusto di cloro. Si migliora, così, il gusto dell’acqua senza eliminare i sali e i minerali in essa contenuti;
  • ultrafiltrazione – l’acqua passa attraverso una membrana che filtra fino a un centesimo di micron. Si ottiene un’acqua purissima, priva di virus e batteri, leggera, ma non oligominerale;
  • frigogasatore – è un apparecchio di microfiltrazione provvisto di tre pulsanti, rispettivamente per acqua naturale, frizzante e fredda. Su richiesta, la microfiltrazione può essere sostituita con l’osmosi o l’ultrafiltrazione.

Approfittate del bonus del 50% per acquistare un depuratore d’acqua

Al fine di ridurre l’inquinamento da bottiglie di plastica e indurre la popolazione a bere l’acqua di acquedotto, il Governo ha previsto, per il 2021 e 2022, un credito d’imposta del 50% per l’acquisto di sistemi di filtraggio, depurazione e mineralizzazione dell’acqua.

A chi rivolgersi?

Negli ultimi anni schiere di venditori improvvisati porta a porta e di call center d’assalto, che mirano a prendere appuntamenti ricorrendo a qualsiasi trucco imbonitore, irrompono insistentemente nella nostra quotidianità. II venditore che riesce a ottenere un appuntamento nel nostro domicilio ci spingerà a comprare ciò che vuole venderci a prezzi maggiorati e, in genere, ci riesce. Ma non è questa la strada da seguire per fare una scelta oculata e libera. L’acquirente deve riappropriarsi del suo potere di scelta, sottrarsi alle manipolazioni e indirizzarsi di propria volontà a professionisti del settore, raggiungibili presso i loro uffici e negozi.

Per qualsiasi informazione potete telefonare al nostro negozio Sorgiva

0655301052

oppure inviare una mail a contatti@sorgiva.info

visitate il nostro sito www.sorgiva.info

Sorgiva azienda leader nel settore del trattamento delle acque