Proteggiamo il nostro ambiente

“Per la Giornata mondiale dell’ambiente il messaggio è semplice: vietate i prodotti in plastica monouso. Rifiutate ciò che non potete riutilizzare. Insieme possiamo aprire la strada a un mondo più pulito e più verde”.

Messaggio del Segretario generale dell’ONU, Antonio Guterres.

 

L’Organizzazione delle Nazioni Unite, consapevole che la protezione e il miglioramento dell’ambiente sia una questione d’importanza cruciale per il benessere delle popolazioni e lo sviluppo economico, ha designato il 5 giugno quale “Giornata mondiale dell’ambiente”. Ogni anno, a partire dal 1972, si celebra questa importante ricorrenza al fine di sensibilizzare i popoli al rispetto e alla cura dell’ambiente. Il tema di quest’anno è la lotta alla plastica monouso, con l’intento di incoraggiare i governi, le industrie, le comunità e i singoli individui a esplorare insieme le alternative possibili per ridurre urgentemente la produzione e l’utilizzo eccessivo delle plastiche monouso, responsabili dell’inquinamento dei nostri oceani con tutte le drammatiche conseguenze che si prospettano per la nostra salute e per quella del pianeta.

É significativo che quest’anno la Giornata mondiale dell’ambiente sia stata organizzata dall’India, un paese emergente dove si registra uno dei tassi mondiali più elevati di rifiuti da plastica. Intere spiagge sono ricoperte di bottiglie e oggetti di plastica che, inevitabilmente, vengono riversati in mare.

Per celebrare questa ricorrenza annuale, la Commissione europea ha lanciato una campagna di sensibilizzazione rivolta soprattutto ai consumatori affinché prendano consapevolezza dell’importa cruciale che svolgono nell’attuazione della cosiddetta economia circolare e, quindi, nella lotta contro l’inquinamento da plastica. La Commissione europea ha proposto, inoltre, che entro il 2025 gli stati membri debbano provvedere al recupero del 90% delle bottiglie di plastica monouso.

Anche l’ENEA, in questa occasione, ha posto l’accento sulla responsabilità dei singoli cittadini nella scelta dei prodotti ed elenca una serie di buone pratiche da seguire per proteggere l’ambiente, come prediligere il consumo di acqua di rubinetto, anziché in bottiglia, acquistare prodotti alla spina e ricaricabili.

L’inquinamento da plastica è epidemico. Riportiamo qui di seguito alcune cifre significative:

  • ogni anno buttiamo una quantità di plastica che potrebbe essere sufficiente a fare quattro volte il giro della Terra;
  • ogni anno, almeno 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani causando la morte di un milione di uccelli di mare e di 100.000 mammiferi marini;
  • ogni anno, il mondo utilizza 500 miliardi di sacchetti di plastica;
  • nell’ultimo decennio abbiamo prodotto più plastica che in tutto il secolo precedente;
  • il 50% della plastica che utilizziamo è monouso e, quindi, destinato a finire nelle discariche;
  • consumiamo 1 milione di bottiglie di plastica al minuto;
  • la plastica rappresenta il 10% di tutti i rifiuti che produciamo.