L’acqua di rubinetto a volte può presentare una colorazione biancastra o torbida. Sebbene l’apparenza possa inquietare, un’acqua non perfettamente limpida non è necessariamente acqua inquinata. Quali sono le ragioni che possono rendere torbida l’acqua?

Aria disciolta nell’acqua di rubinetto

Se l’acqua del vostro rubinetto è biancastra, ma diventa trasparente dopo che avete riempito un bicchiere, significa che contiene molta aria. In particolare, questo fenomeno spesso si osserva in inverno, in quanto l’aria si dissolve nell’acqua soprattutto alle basse temperature. La soluzione, per veder tornare l’acqua trasparente, è quella di aspettare qualche secondo dopo averla versata in un contenitore.

La pressione dell’acqua

La pressione dell’acqua può essere una delle cause della colorazione biancastra. In particolare, se avete applicato un rompigetto al rubinetto, per ridurre la potenza del getto, è possibile che l’acqua si ossigeni maggiormente. Tuttavia, se l’acqua resta biancastra anche dopo averla fatta decantare in un contenitore, provate a pulire il rompigetto, dove potrebbero essersi accumulati dei detriti.

Interventi idraulici, lavori sulle tubature o una lunga assenza

A seguito di lavori idraulici o di ristrutturazione dell’appartamento, il ripristino di una canalizzazione può comportare il rilascio dei detriti nell’acqua di rubinetto. Questo fenomeno si può verificare anche dopo una lunga assenza. La soluzione è semplicemente quella di lasciar scorre l’acqua per alcuni minuti.

Se il problema persiste, potete rivolgervi al servizio pubblico della vostra regione per conoscerne le cause e trovare le soluzioni adeguate.

Tubature di casa molto vecchie

Le tubature di casa molto vecchie potrebbero rilasciare dei detriti. In tal caso, è bene far analizzare l’acqua di rubinetto da un laboratorio di fiducia, ed eventualmente installare un sistema di filtrazione dell’acqua.

Il mercato oggi offre numerose soluzioni, a seconda del problema che si vuol risolvere e della spesa che si desidera affrontare. Ci sono filtri a carbone da inserire nel sottolavello, che tolgono dall’acqua i sedimenti fino alla grandezza di 0.5 micron, oppure potete installare un sistema ad osmosi inversa per ottenere un’acqua perfettamente pura. In quest’ultimo caso dovete prevedere un budjet più elevato.

Acqua calcarea

Se la vostra acqua è dura (calcarea), è possibile che presenti una leggera torbidità dovuta alle particelle di calcio in sospensione.

Se l’acqua è marcatamente torbida quando utilizzate l’acqua calda, questo è dovuto alla precipitazione dei minerali (calcio e magnesio).

Per rimediare al problema del calcare, la soluzione ottimale è quella di installare un addolcitore all’ingresso della rete idrica del vostro appartamento. Questo consentirà di togliere il calcare da tutta l’acqua di casa a beneficio di tubature, elettrodomestici, scaldabagno, pentole. Inoltre, si eliminano tutte le incrostazione da calcare senza dover ricorrere a prodotti chimici abrasivi. 

Tuttavia, se oltre al calcare, volete eliminare anche qualsiasi traccia di cloro, fluoruri ed altri elementi microscopici, allora potete installare anche un depuratore ad osmosi inversa che renderà la vostra acqua oligominerale.

Sorgiva Srl, società leader nei sistemi di trattamento dell’acqua

Ad ogni modo, per trovare le giuste soluzioni al vostro problema, vi raccomandiamo di rivolgervi a seri professionisti del trattamento delle acqua.

La Società Sorgiva Srl opera da oltre venti anni nel settore del trattamento dell’acqua con serietà e competenza. Per qualsiasi dubbio o chiarimento potete telefonare allo

0655301052

oppure inviare una mail a contatti@sorgiva.info